Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for maggio 2010

Si terrà a Milano la manifestazione nazionale per celebrare la nascita della Repubblica, occasione per affermare e difendere i valori della Costituzione.

2giugno

Read Full Post »

“L’ombra delle colline” di Giovanni Arpino, pubblicato nel 1964 dopo una lunga e sofferta gestazione durata fin dal 1946, non è un romanzo propriamente “partigiano”. E’ la storia di un viaggio da Roma in Piemonte di una coppia inquieta, Stefano e Lu, in cui affiorano e si fondono le memorie di Stefano dell’infanzia e dell’adolescenza: l’immagine del padre ufficiale, le figure della vecchia provincia piemontese, le stagioni irripetibili e le esperienze più decisive come l’uccisione di un soldato tedesco sotterrato in un angolo del giardino, la fuga da casa per arruolarsi fra i marò della Decima Mas e il ritorno nelle Langhe per combattere insieme ai partigiani. Il nucleo del romanzo sta però nel recupero degli anni sepolti e nel misurare i confini della delusione; la malinconia dei ricordi diviene la punta scoperta del suo malessere esistenziale. (altro…)

Read Full Post »

Dal 24 al 27 giugno ad Ancona si terrà la seconda Festa Nazionale dell’ANPI.

Programma completo, locandina e adesioni alla pagina links– bottoneANPI Nazionale“.

Read Full Post »

Un doppio ricordo di Gianna Vallini e di suo figlio Edio, che intrecciandosi ci conduce a scoprire un luogo, un piccolo campo di prigionia, usato prima ancora della l’occupazione tedesca di Milano del settembre ‘43, in cui erano “ospitati” soldati russi.  Si tratta dell’area prospiciente i Tre Ponti di viale Corsica di cui  pochi milanesi conoscono la storia, quando transitano per andare verso l’aeroporto di Linate.

I tre ponti, sulla destra uno scorcio della scuola

“Il 26 dicembre 1942 arrivarono a Milano diversi prigionieri sovietici e otto di questi vennero alloggiati in un deposito lager del Comune, in viale Corsica, dove c’erano alcuni operai addetti alla manutenzione stradale.

Con mio figlio Edio e la compagna Maria Pagani cominciai a portare loro da mangiare; non fu certo cosa semplice poiché vi erano molte difficoltà a trovare cibo e il denaro per acquistarlo. (altro…)

Read Full Post »

Il racconto dell’iniziativa nelle parole di un allievo:

A dieci giorni dall’anniversario della Liberazione d’Italia dal regime fascista, i ragazzi di quinta dell’Istituto Tecnico Commerciale Gramsci, hanno assistito a un incontro sulla Resistenza. La piccola conferenza è stata tenuta da tre personaggi di grande rilievo che, con fervore, hanno cooperato e unito le loro esperienze per riuscire (con successo) a ricostruire in modo coinvolgente ed appassionante quello che è stato uno dei fenomeni più importanti verificatosi nella storia del nostro Paese. Uno storico, Prof. Luigi Borgomaneri, un ecclesiastico, Don Giovanni Barbareschi e un rappresentante dell’ANPI, Libero Traversa, che, seppur vivendo realtà così diverse tra loro, condividono lo stesso grande amore per la Libertà e lo stesso sentimento di repulsione antifascista. (altro…)

Read Full Post »

Gli Stati Generali del Comune hanno fornito l’occasione per alcune grottesche manifestazioni verbali da parte di un Consigliere ed europarlamentare (Carlo Fidanza), già noto per simili exploit, e forse non solo da parte sua.

Si è tentato, cioè, di rimettere in discussione, in una sede peraltro impropria, la decisione della Giunta Comunale, trasfusa anche in una formale delibera, di dare vita ad una “Casa della memoria” stabilendo anche che in essa avrebbero avuto sede l’ANPI, l’Istituto nazionale per la storia del Movimento di Liberazione, l’ANED, l’AIVITER e l’Associazione familiari di vittime della strage di Piazza Fontana, tutte Associazioni ed Enti riconosciuti per il loro impegno per la libertà e la democrazia. Quella decisione, a cui si è giustamente richiamato il Sindaco, è stata più volte confermata anche in comunicati, ed è stata sottoposta all’attenzione del Capo dello Stato, in occasione della sua visita a Milano del 7 dicembre 2009.

Non basta però rilevare che è fuori discussione una qualsiasi modifica della decisione; occorre anche sottolineare il significato dell’assurda motivazione addotta per giustificare l’auspicata esclusione dell’ANPI e dell’ANED, sostenendo un presunto collegamento, quanto meno ideologico, tra ANPI e Brigate Rosse. Siamo davvero di fronte alla negazione ed al travisamento della storia, per quanto riguarda l’ANPI, ed all’assoluta mancanza di argomenti, ancorché pretestuosi, per quanto riguarda l’ANED.

Bisognerebbe ricordare, ogni tanto, all’On. Fidanza ed ai suoi eventuali seguaci, che se oggi possono dire liberamente certe assurdità, è solo perché approfittano di una libertà che centomila morti hanno conquistato per loro, lasciando come eredità la speranza e il progetto di un futuro migliore.

E’ singolare comunque, che certe manifestazioni verbali trovino tanto spazio nella stampa,  talora così poco attenta da sottovalutarne la pericolosità e da dedicare all’argomento un titolo (“Il Pdl sfratta i partigiani dalla Casa della memoria”) che davvero non potrebbe essere più inopportuno e lontano dalla realtà.

Il Presidente dell’ANED                                                   Il Presidente dell’ANPI

Gianfranco Maris                                                                 Carlo Smuraglia

Read Full Post »

Scritto nel 1949  il romanzo, ambientato nell’Italia degli anni quaranta e di decisa ispirazione autobiografica, fu pubblicato nel 1952 , in un clima fortemente politicizzato e ricevette giudizi negativi per le sue accuse alla Resistenza. Successivamente è stato apprezzato come il racconto di una duplice disfatta, privata e politica. I due protagonisti, Fausto e Anna, si conoscono a Volterra, si innamorano finchè i loro rapporti peggiorano rapidamente fino alla rottura. Anna conosce Miro, si innamora, lo sposa e da lui ha un figlio. Da qui in poi la narrazione si sposta su Fausto il quale,  dopo aver incontrato alcuni partigiani, nel pieno della guerra, si sente attratto dalla causa per cui essi combattono e decide di unirsi a loro in montagna dove partecipa ad alcune imprese. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »