Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘bertoli’

Pubblicato la prima volta nel 1961, cioè quindici anni dopo la fine del conflitto mondiale, “La quarantasettesima” di Ubaldo Bertoli, giudicato da Franco Fortini “Bellissimo, di una semplicità veramente epica”, è un romanzo in cui l’autore racconta fatti realmente accaduti con personaggi realmente esistiti, senza forzare mai, facendo vivere i suoi partigiani, e inglesi, e fascisti e tedeschi, e montanari e facendoli morire senza intervenire.

Ed è proprio così che Bertoli racconta, senza forzare mai, di Holland maggiore inglese, paracadutato nella valli dell’Enza e del Parma per coordinare le attività partigiane e procurare rifornimenti di armi e vestiario attraverso i lanci programmati, che giudica la 47a Garibaldi “Una brigata dalla testa troppo calda” soprattutto la Griffith che è un distaccamento speciale della 47a. Ci parla di Tyler, altro militare inglese fuggito da un campo e capitato nelle vallate sulla sinistra dell’Enza dove una quarantina di giovani assediano e svuotano delle armi le caserme di carabinieri. Ci fa conoscere Afro in una casa a picco sul Termina dove abita ospite con i suoi compagni Lince, Moschetto e Vento, e Teresa rimasta sola con due figli dopo la deportazione del marito in Germania, che li ospita. Ci racconta di Afro che porta a Tyler un ufficiale tedesco catturato da solo dopo due giorni di assenza, con una rocambolesca avventura. (altro…)

Read Full Post »