Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘smuraglia’

LOCANDINA25LUGLIO

INVITO AL NOSTRO PRESIDENTE CARLO SMURAGLIA

logo25apr21

Caro Presidente,

ho pensato di scriverti per condividere con te questo piccolo ma significativo evento.
Come Sezione 25 Aprile abbiamo organizzato una pastasciutta antifascista in ricordo di quella dei Fratelli Cervi del 25 Luglio 1943. Ebbene, alla faccia di tutti quelli che vorrebbero vedere l’ANPI in un angolo, abbiamo raccolto l’adesione di ben 50 persone fra compagne, compagni e cittadini della zona. Questo in piena estate, con il caldo che imperversa e solo con il passa parola.
Oltre a rievocare l’evento, sarà anche l’occasione per nuovi iscritti e il rinnovo delle tessere di alcuni ritardatari. L’ANPI è la casa di tutti gli antifascisti. Niente e nessuno potrà mai appannarne l’immagine  e il suo ruolo in difesa della Costituzione e della democrazia.
Grazie, caro Presidente, per il tuo diuturno impegno, ti vogliamo tutti bene e resta inteso che, se puoi, il 25 Luglio tu e la tua signora, siete nostri graditissimi ospiti!
Ore 20,00 – Coop. La Liberazione – Via Lomellina 14 – Milano.
Un saluto,
Maurizio Pratesi
Presidente Sezione ANPI 25 Aprile

LA RISPOSTA E I SALUTI DI SMURAGLIA

smuraglia-anpiCaro Pratesi, ti ringrazio delle belle e affettuose parole e ti dico subito che ho molto apprezzato la vostra bella iniziativa . Mi sarebbe piaciuto anche raccogliere il tuo invito e passare una serata allegra, in tanto squallore, ma il 25 sarò alla vigilia della partenza per una vacanza, a lungo sospirata, ed avrò troppo da fare per potermi permettere una pausa, pur piacevole . Grazie ancora e molti auguri “ antifascisti “ e cari saluti a tutti, Carlo

 

Annunci

Read Full Post »

smuraglia-anpi(…) quando ho detto al termine della conclusione della mia relazione che ritenevo corretto lasciare il mio posto libero, ero assolutamente sincero e convinto. E’ stata la manifestazione che ha voluto dare il Congresso, per sottolineare la necessità di una continuità, che mi ha convinto a deflettere da quella che era una decisione maturata da tempo, e ragionevolmente, che era quella di prendere atto che ad un certo punto, cessato il mio mandato, non fosse il caso di il caso di assumerne un altro, a tempo determinato o a tempo indeterminato. Di fronte a questa situazione, ho ritenuto che fosse quasi obbligatorio per me accettare questo incarico, per le motivazioni che sono state addotte, non tanto per quello che riguarda la mia persona, quanto per quelle oggettive che sono state sollevate sulla necessità, in un momento di particolare difficoltà, di non cambiare, come si dice, il cavallo in corsa. Questo è un argomento che mi è parso decisivo, e che resta decisivo, ed è anche la ragione perché abbiamo fatto questo così velocemente; non c’è un momento da perdere perché la situazione è complessa. L’abbiamo detto più volte e non ci ritorno. Complessa perché abbiamo una campagna referendaria alle porte; e la campagna referendaria non sarà facile, perché dobbiamo impegnare tutte le nostra forze(…).

La prima intervista dopo la rielezione, rilasciata a Radio Popolare

costituzionebella

Read Full Post »

Dalla relazione politica del Presidente Nazionale uscente Carlo Smuraglia al 16° Congresso Nazionale dell’ANPI

smuraglia saluta… “Concludo, con una considerazione personale. Ritengo doveroso lasciare il posto che ho occupato in questi cinque anni, anche se mi dispiace farlo in una fase così delicata e complessa, perché stiamo parlando di rinnovamento, pur nella continuità e stiamo affrontando una dura battaglia in sede referendaria. Lo lascio con rammarico e dolore, perché questi anni sono stati intensissimi, ma ricchi, con momenti di delusioni, dispiaceri e  “grane” e momenti di grande soddisfazione. Ho dato tutto me stesso all’ANPI, perché pensavo che la presenza attiva del Presidente, anche sul territorio, fosse una necessità e perché ero convinto che L’ANPI avesse bisogno di un punto di riferimento, vorrei dire, quasi quotidiano. Da ciò i 201, faticosi, numeri delle Newsletter. Ho sentito vicinanza e partecipazione; ho trovato, in molti casi, anche sincera amicizia. Ve ne sono grato. Getterò via le lettere, anche cattive, che talvolta ho ricevuto da dissidenti più o meno anonimi o comunque non conosciuti; e conserverò, soprattutto nel ricordo, gli attestati di stima, di rispetto e soprattutto di amichevole collaborazione. Io spero che di me ricorderete almeno la disponibilità e la capacità di assumersi tutte le responsabilità necessarie, anche quando ciò era sgradevole. Io ricorderò gli aspetti migliori di questi anni e questo mi terrà compagnia, parafrasando il titolo di un bel libro “per quel che resta del giorno”. Grazie.”

La relazione completa

Read Full Post »

Riportiamo da Anpi News di questa settimana la notazione al riguardo del Presidente  Nazionale ANPI Carlo Smuraglia

bandieraquirinaleSiamo in attesa dell’elezione del nuovo Presidente della Repubblica. Non ci associamo al toto nomi, anche se – francamente – c’è da essere scandalizzati del fatto che appaiono e scompaiono, quotidianamente, nomi che potrebbero essere anche idonei a ricoprire quell’alta carica a nomi che davvero al Quirinale non sarebbero ben visti da molta parte del popolo italiano, non perché indegni, ma perché inadeguati.

 costituzione-italianaSecondo la nostra Costituzione, il Presidente della Repubblica ha un ruolo altissimo, di garanzia per tutti e di rispetto e salvaguardia della Costituzione. Occorre, dunque, una figura in grado di riscuotere la fiducia dei cittadini per le sue qualità particolarmente elevate, per i suoi precedenti e per le garanzie personali che offre di essere capace di porsi al di sopra delle parti. Un Presidente, peraltro, che non dovrebbe dimenticare mai di essere al servizio di una Costituzione democratica, nata dalla Resistenza e frutto della lotta, dell’impegno e del sacrificio di tanti per liberare il Paese da una tragica a disastrosa dittatura. Un Presidente che ci rappresenti bene anche all’estero, sempre per le sue qualità superiori.

25aprileCe ne sono, di persone di questa fatta, nel nostro Paese, uomini e donne? Certamente, si; magari non moltissimi, ma ci sono. Ed allora l’auspicio è che si scelga fra questi, non per meschini calcoli di partito o personali e non per accordi più o meno palesi; ma perché convinti di poter essere degnamente rappresentati e garantiti, tutti, maggioranza e opposizioni. Giacché ci sono, mi permetto perfino di sperare che si tratti di una persona democratica e antifascista. Tutto qui; se ciò riuscirà, la nostra Associazione ne sarà felice, soprattutto per la salvaguardia dei valori di cui è portatrice

Read Full Post »

Riportiamo qui la dichiarazione di Carlo Smuraglia, nostro Presidente Nazionale, a commento delle dichiarazione della neo deputata del Movimento cinque stelle, nonché neo capogruppo alla Camera, Roberta Lombardi.

“A proposito delle affermazioni di una esponente del gruppo dei “grillini ” in Parlamento, Roberta Lombardi, rilevo ancora una volta che i pregiudizi, come quello del “fascismo buono “, sono duri a morire, anche quando confliggono con la realtà storica.
Sarei curioso di sapere in che modo e quando il fascismo avrebbe dimostrato un “altissimo senso dello Stato”; parimenti, sarei curioso di sapere quando sarebbe – sempre secondo l’On. Lombardi – cominciata le “degenerazione”, se prima o dopo gli incendi delle Case del popolo, le aggressioni, le botte e le purghe a chi veniva considerato antifascista, la marcia su Roma, la progettata occupazione del Parlamento, gli omicidi compiuti già prima che il fascismo salisse al potere; e, magari, se prima o dopo le leggi razziali. Se quella del “fascismo buono” può essere ancora considerata una tesi proponibile, c’è da chiedersi cosa si insegni nelle scuole e su quali fondamenta riposi la cultura di certi esponenti politici”.

Read Full Post »

Pubblichiamo l’intervista di Oreste Pivetta al professor Carlo Smuraglia, neo Presidente Nazionale dell’Anpi, pubblicata su lUnità del 18 aprile.

Dagli insulti ai magistrati, dalle offese ripetute alla istituzioni, dall’assalto alla Costituzione all’occupazione della televisione pubblica, ai nuovi attacchi nei confronti della scuola pubblica: è il quadro di un paese, che vive alcuni tra i suoi giorni peggiori, che deve assistere a una messinscena, dal copione ormai risaputo, ripetuto, noioso, che frastorna però, che confonde le idee, che nel frastuono continuo maschera le minacce alla democrazia.

Carlo Smuraglia cita Carlo Azeglio Ciampi: non è questo il paese che sognavamo. Non è il paese che volevano quanti si sono battuti contro il fascismo e contro il nazismo, non è il paese che attraverso la sua carta costituzionale si garantiva un futuro di libertà, lasciandosi alle spalle le macerie dell’oppressione. Carlo Smuraglia, una vita di studio e di politica, è diventato presidente dell’Anpi, a una settimana da un altro 25 Aprile, che torna a dirci quanto attuali e quanto vivi siano quei valori e quei principi per i quali si combattè ormai più di un sessantennio fa.

(altro…)

Read Full Post »