Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘stellina vecchio’

Ho provato profonda amarezza ma di più disgusto direi nel leggere stamane quanto ha scritto il noto giornalista intellettuale Marco Travaglio sul blog che tiene sul sito de Il fatto quotidiano. Lo riporto qui di seguito:

“La prima Liberazione, nel ’ 45, avvenne grazie alle truppe anglo-americane con qualche migliaio di partigiani. La seconda avviene grazie alle truppe franco-tedesche con qualche Carlucci e Pomicino di complemento.”

Mai avrei pensato di sentire paragonati i partigiani che hanno combattuto e perso la vita per la democrazia e per la nostra (e di tutti compresa quella di Marco Travaglio) libertà ai personaggi  da lui citati.

Dedico a Marco Travaglio l’immagine del gonfalone dell’Anpi Provinciale di Milano che ricorda i 2855 Martiri della sola area milanese, l’immagine del gonfalone della Fiap con le Medaglie d’Oro conquistate durante la guerra contro l’oppressore nazista e i fascisti suoi alleati e  per ultimo i volti belli di Stellina Vecchio e Norina Brambilla che alla Liberazione parteciparono e che scommetto che il bravo giornalista non sa neppure chi fossero.

rg

Norina Brambilla, nome di battaglia Sandra

Stellina Vecchio, nome di battaglia Lalla

Annunci

Read Full Post »

Una settimana fa, nella notte tra sabato e domenica 25 settembre, a poco più di 90 anni è scomparsa la compagna partigiana Stellina Vecchio, nome di battaglia Lalla.

I funerali si sono tenuti mercoledì scorso nel piazzale della Camera del Lavoro e in tanti hanno dato un ultimo saluto alla compagna Stellina, tra questi ricordiamo la sincera commozione dei compagni vietnamiti che in Stellina hanno trovato da sempre un aiuto appassionato, solidarietà e amicizia.

Ripercorriamo brevemente la storia di questa grande combattente per la libertà e per i diritti di tutti, delle donne in primo luogo.

Stella Vecchio, il cui padre era uno dei delegati  al Congresso di fondazione del  Partito Comunista, si iscrive nel PCI e all’indomani dell’8 settembre ’43 inizia la lotta partigiana nel Corpo Volontari della Libertà e organizza i Gruppi di difesa della donna. In qualità  di staffetta,  il 24 aprile 1945, mentre portava a Niguarda l’ordine di insurrezione viene intercettata dal  fuoco fascista  che uccide la compagna  che era con lei  Gina Galeotti Bianchi , la compagna Lia.

(altro…)

Read Full Post »